Skip to content

Lazio, arriva “Pronto intervento diritti dei lavoratori”. Sindacalisti in camper contro “situazione ottocentesca”

 Martedì 25 giugno: iniziativa congiunta  Felsa Cisl e Fit Cisl del Lazio per contrastare il lavoro atipico e lo sfruttamento

“‘Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna’: per tutelare i lavoratori più deboli, gli atipici, le persone ‘sfruttate’ che spesso hanno paura di far valere i propri diritti, abbiamo deciso di mettere in campo l’iniziativa ‘Pronto intervento diritti’. Un caravan itinerante di sindacalisti che, il prossimo 25 giugno, andrà incontro ai lavoratori del territorio per dar loro voce e assistenza. Vogliamo essere un sindacato di prossimità, che significa esserci dove c’è più bisogno”.
Lo rendono noto i Segretari Generali della Felsa-Cisl e della Fit-Cisl del Lazio, Paolo di Gerio e Marino Masucci, aggiungendo che “andremo in prima persona in camper davanti ai luoghi di lavoro per non lasciare soli i lavoratori: ormai sempre più persone hanno paura di tutelarsi, di ribellarsi, di iscriversi ad un sindacato, rinunciando all’idea che una condizione di sfruttamento possa cambiare. Ci sono realtà e comparti in cui le condizioni di lavoro sono quasi ottocentesche e ricordano gli albori della ‘rivoluzione industriale’”.
“Proprio per non arrenderci al deterioramento progressivo dei diritti, e per non lasciare a se stesse le categorie più deboli – concludono – il nostro camper, guidato da una squadra di sindacalisti, andrà ‘fisicamente’ incontro ai lavoratori del territorio”.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa

Torna su