skip to Main Content

I Fondi di assistenza sanitaria integrativa sono enti, associazioni, società di mutuo soccorso, compagnie assicurative, regolarmente iscritti all’Anagrafe dei Fondi Sanitari, istituito dal Ministero della Salute con il decreto ministeriale 31 marzo 2008.

Il sindacato ha previsto la possibilità per i lavoratori di godere di fondi di assistenza sanitaria integrativa chiusi, derivanti direttamente dalla contrattazione collettiva nazionale o decentrata (sistema integrato di welfare contrattuale). Attraverso questi fondi il lavoratore può integrare le prestazioni sanitarie erogate dalle strutture pubbliche.

Possono aderire al fondo le seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti
  • quadri
  • dirigenti
  • liberi professionisti

In alcuni casi possono aggiungersi i familiari a carico, i pensionati e i titolari di alcune carte di credito comprensive di polizza assicurativa.

Oggi i fondi garantiscono la copertura di un’ampia categoria di prestazioni sanitarie, sia in forma indiretta che tramite strutture sanitarie convenzionate: assistenza ospedaliera, assistenza extra ospedaliera, prestazioni odontoiatriche ed altre prestazioni.
La natura delle prestazioni erogate, le modalità di fruizione delle stesse e l’entità dei rimborsi sono determinati dai Consigli di Gestione.

Per verificare se il tuo CCNL prevede un fondo di assistenza sanitaria integrativa e per avere informazioni a riguardo scrivi a fit.lazio@cisl.it.

Back To Top