Skip to content

Ferrovie, Fit-Cisl Lazio: “Serve percorso di riorganizzazione e potenziamento, le nostre proposte per la Regione e il Gruppo Fs”

“Nel momento di emergenza che stiamo attraversando, e che si ripercuote pesantemente anche sul comparto ferroviario, va fatto tutto il possibile per elaborare una riorganizzazione lungimirante e rispettosa del distanziamento tra passeggeri, e al tempo stesso per potenziare il trasporto merci su ferro. Per raggiungere questi obiettivi, serve uno sforzo comune urgente della Regione, del Gruppo Fs e di tutte le parti in causa”. È quanto si legge in una nota della Fit-CISL del Lazio, in cui si aggiunge che “per parte nostra, riteniamo opportuno e urgente un piano di riutilizzo strategico, su base territoriale, dei treni Alta Velocità e Intercity che restano fermi a causa del calo della domanda. Sarebbe così garantito il potenziamento dei mezzi per il trasporto regionale, e con esso il distanziamento. Al contempo, lungi dall’ abbandonare a se stesso un comparto che finora è stato fiorente, si deve pensare a un piano straordinario di rilancio infrastrutturale, che risponda alla straordinarietà della situazione e getti le basi per la ripresa del nostro territorio. Pensiamo anche a piani di rafforzamento del traffico merci su ferro, che rappresentano il futuro, in quanto scelta sostenibile sia sotto il profilo logistico che sotto quello ambientale”.

Torna su