Skip to content

Ama, Sciopero e assemblea cittadina, a Roma situazione paradossale

“I lavoratori Ama non meritano di operare nella tensione e nell’incertezza e i cittadini di Roma non meritano di vivere in una Capitale nel caos: la Giunta deve rispondere al più presto di una situazione paradossale, critica per i lavoratori e indecorosa sotto il profilo urbano”.

E’ quanto dichiara Luigi Benedetti, Segretario Regionale responsabile del dipartimento Logistica, Viabilità e Ambiente della Fit-Cisl Lazio, commentando il vertice di ieri tra Roma Capitale e Ama, che si è concluso con un nulla di fatto.

“Al di là delle diatribe numeriche sul bilancio, che stanno paralizzando la città – spiega il sindacalista -, ci sono situazioni concrete di cui occuparsi urgentemente: oggi la saturazione del Tmb Salario, stracolmo di rifiuti, ha provocato fortissimi disagi nel servizio della mattinata”.

“L’assemblea cittadina prevista per il 22 ottobre al Campidoglio e lo sciopero dei lavoratori, indetto per il 5 novembre – conclude -, servono a ribadire che non rimarremo a guardare mentre il destino di Ama resta incerto. Faremo tutto il possibile affinché il Comune risponda al più presto, con i fatti, ai lavoratori e ai cittadini”.

Torna su