skip to Main Content

Atac, decreto di omologa è conferma di un percorso che era difficile, ma non impossibile

Atac, Decreto Di Omologa è Conferma Di Un Percorso Che Era Difficile, Ma Non Impossibile

“Ci abbiamo creduto fin dall’inizio: le aziende pubbliche possono essere risanate e rilanciate. Adesso non abbassare la guardia”

 

“La città di Roma ha vinto una sfida: Atac non solo è salva, ma sta procedendo all’assunzione di nuovi lavoratori. Il decreto di omologa al concordato preventivo in continuità con l’azienda rappresenta la conferma di un percorso che era difficile, ma non impossibile. Tutto ciò dimostra che, con strategie condivise e lungimiranti, le aziende pubbliche in difficoltà possono essere risanate, rinascere e garantire occupazione e servizi alla cittadinanza”.
Così in una nota il Segretario Generale della Fit-Cisl di Roma e Lazio, Marino Masucci, e il Segretario Regionale responsabile del Dipartimento Mobilità della Fit-Cisl di Roma e Lazio, Roberto Ricci.
“C’era chi non pensava che un’azienda pubblica in difficoltà potesse assistere al risanamento – spiegano i sindacalisti -, ma noi ci abbiamo creduto, così come i lavoratori, che nell’ultimo periodo hanno accettato responsabilmente alcuni sacrifici per guardare al futuro con maggiore ottimismo”.
“Quel che è certo – proseguono – è che non abbasseremo la guardia: siamo consapevoli delle numerose criticità che Atac deve ancora affrontare e risolvere. Tuttavia, oggi possiamo esprimere la nostra soddisfazione: ieri abbiamo firmato un accordo migliorativo sull’organizzazione del lavoro. I primi di luglio diventeranno operativi i primi autisti che hanno superato l’iter di reclutamento per le nuove assunzioni. Sono state sbloccate le procedure per l’entrata di nuovo personale manutentivo. Proseguendo sull’asse dell’alleanza collaborativa tra organizzazioni sindacali, management e amministrazione, sono tanti i risultati che possiamo ancora raggiungere, a vantaggio dei lavoratori e dell’intera cittadinanza”.

Clicca qui per scaricare il pdf del comunicato stampa

Back To Top