skip to Main Content

Taxi Roma, polemiche su code a Termini e Fiumicino lontane da realtà

Taxi Roma, Polemiche Su Code A Termini E Fiumicino  Lontane Da Realtà

“Le polemiche degli ultimi giorni sulle code di attesa dei taxi a Termini e Fiumicino sembrano un’insensata caccia alle streghe, che si allontana di gran lunga dalla realtà”.
È quanto dichiara Alessandro Atzeni della Fit-Cisl di Roma e Lazio, aggiungendo che “dispiace se negli ultimi giorni gli utenti del nostro servizio hanno dovuto attendere qualche minuto in più nei posteggi di stazioni e aeroporti, ma la causa non è imputabile alle auto bianche:  gli scioperi, le manifestazioni e il maltempo hanno di fatto paralizzato la circolazione. La situazione che si è venuta a creare non è in alcun modo ascrivibile all’insufficienza dei taxi rispetto alla richiesta”.
“A qualcuno è sfuggito – prosegue il sindacalista – che lo scorso 17 maggio i taxi non erano presenti nell’hub internazionale dell’aeroporto di Fiumicino a causa di un allarme bomba che li ha bloccati in autostrada e nel posteggio di lunga sosta, in attesa di una chiamata dell’ente che gestisce il servizio”.
“Affermare poi che la nuova normativa che va a regolare il servizio Ncc abbia provocato una ulteriore criticità all’utenza – conclude – è frutto di pura immaginazione, che auspichiamo non porti a una forma di odio ideologico nei confronti di una categoria di lavoratori ai quali, purtroppo, sono rimasti solo gli oneri del servizio pubblico”.

Back To Top