skip to Main Content

Formello, Fit-Cisl Lazio: “I lavoratori di Lanar Mobilità senza stipendio da cinque mesi, inaccettabile”

“Se non otterremo risposte rapide da azienda o comune, metteremo in campo proteste”

“Da cinque mesi i lavoratori di Lanar Mobilità spa non percepiscono lo stipendio, continuando tuttavia ad operare e a garantire i trasporti pubblici sul territorio comunale, in un momento, peraltro, di emergenza sanitaria e di rischio: si tratta di una situazione non più sostenibile, su cui il silenzio è peraltro assordante”.

E’ quanto dichiara il Segretario regionale responsabile del dipartimento Mobilità della Fit-Cisl del Lazio, Roberto Ricci, aggiungendo che “nei giorni scorsi abbiamo inviato una lettera all’azienda e al sindaco di Formello, per far presente che numerose famiglie sono allo stremo e non riescono ad andare avanti: non abbiamo ricevuto risposta alcuna. Dopo una prima azione di sciopero effettuata lo scorso giugno, riteniamo adesso doveroso e urgente che l’azienda o il Comune, con un intervento sostitutivo in quanto stazione appaltante, intervengano al più presto. Ci chiediamo se sia accettabile che dei lavoratori quotidianamente all’opera siano lasciati senza alcuna risposta e certezza insieme alle loro famiglie, in condizioni economiche estenuanti”.

“La situazione riguardante gli arretrati – concludono i sindacalisti – è purtroppo la punta dell’iceberg di una problematica che riguarda anche la gestione del personale, la corretta applicazione del Ccnl e le prospettive future di carattere industriale. Per parte nostra, se non avremo risposte metteremo in campo tutte le iniziative di protesta che sono in nostro potere”.

 

 

Back To Top